Sito in dismissione ... ma anche no

addì 4.12.14

Un bel titolo altisonante solo per dire che sto abbandonando Textpattern per passare a Wordpress e visto che non c’è un modo automatico per passare tutti i contenuti lo sto facendo a mano … ergo i contenuti spariranno da qui per poi riapparire come per magina tutti insieme nel nuovo blog :-)

Commenta questo articolo

---

Planes

addì 10.11.13

Ieri serata dedicata al cinema di animazione con lo spin off di un film Pixar che amo tutt’ora e che, invece che al mondo delle corse a quattro ruote, è stavolta dedicato ai cieli azzurri: Planes.

Questo film, nonostante riprenda a piene mani il mondo firmato Pixar non è prodotto da quest’ultima ma è marchiato DisneyToon Studios, studio sempre di casa Disney che, guardando il suo portafoglio è dedicata ai sequel, serie e spin off.

La storia non è niente di nuovo, la mano Disney c’è e si sente, quindi vi troverete di fronte a tanti buoni sentimenti, tanta amicizia, un pizzico di avversità che rendono più forti, un po’ di dramma per creare suspance … se avete già visto qualche altro cartone abbastanza recente potreste scrivere voi l’ossatura della sceneggiatura e non essendo un prodotto della casa madre (Pixar) non ho visto nemmeno l’innovazione tecnica che caratterizza le nuove uscite.

Mi chiederete a questo punto perché dover andare a vedere un film del genere? Semplicemente perché anche se ha tutto quanto ho detto sopra è comunque bello, ben fatto e divertente, ottimo per passare 90’ divertendovi e commuovendovi come bambini … serve qualche altro motivo? :-)

Come nota a margine devo dire che qualcosa che non non va c’è, il film in certi momenti è un po’ frettoloso, sorvola velocemente (in senso letterale) certe tappe di trasferimento che invece potevano fungere da spunto per mostrare un po’ di mondo o dare un minimo di pathos allo storia ed è un peccato perché allungando il film di soli pochi minuti ne sarebbe uscito un prodotto nettamente migliore adatto ad un pubblico più vasto e non solo a quello home video dei bambini che è ovviamente il target principale.

Commenta questo articolo

---

Rush

addì 13.10.13

Sabato scorso serata cinema dedicata a Rush, film di Ron Howard dedicato alla rivalità tra Lauda e James Hunt e visto che partendo dal principio che il film mi è piaciuto come al solito la recensione sarà abbastanza corta ;-)

La sceneggiatura è ben fatta, incentrata principalmente sull’aspetto umano della storia, il che potrebbe far storcere il naso a chi preferiva uno storia dedicata più all’aspetto automobilistico (per chi vuole questo suggerisco la visione di Grand Prix di Frankenheimer). Su questo aspetto devo ammettere che mi ha un po’ deluso anche me, in particolare durante il primo tempo in cui le scene di gara sono poche e frammentarie e non riescono a mettere in luce la F1 di quegli anni. Nel secondo tempo il film invece riprende giri e migliora, finalmente si corre, ci sono delle scene di guida ma peccano il fatto che sembrano eccessivamente accelerate.

Ma a parte appunto la parte automobilistica che pecca un po’, la storia umana di questi eroi della formula uno degli altri tempi è veramente ben fatta e merita di essere vista.

Commenta questo articolo

---

Now You See Me

addì 5.09.13

Ultimo film visto al cinema è Now You See Me, che ovviamente visto che in Italia i titoli originali e semplici non vanno mai bene è stato anche sottolineato come “I maghi del crimine” … ma vabbè, bando alle ciance.

Il film in questione si presenta molto bene unendo una serie di ingredienti interessanti come la magia ad alto livello e la pianificazione di un crimine, una cosa alla Ocean per farci capire. Abbiamo quindi sul grande schermo un film intrigante che unisce azione e fantasia e ci cattura tranquillamente per quasi due ore. Approvato per una buona serata di qualità!

Commenta questo articolo

---

The Lone Ranger

addì 20.07.13

Film visto subito dopo l’uscita. Una specie di Pirati dei Caraibi in chiave western anche se ha i suoi spunti interessanti nella storia. Molto divertente, ben scritto e con degli ottimi paesaggi. Anche se la recensione è di poche parole (pigrizia estiva) lo consiglio per un’ottima serata :-)

Commenta questo articolo

---

« I più vecchi