Aggiornamento effettuato

Correva la fine dell’anno 2014 quando il nostro eroe intraprese la migrazione da Textpatter a WordPress.

Da allora molta acqua è passata sotto i ponti ma finalmente la migrazione è finita 🙂

ISS HD Earth Viewing Experiment

Ho appena scoperto che dalla stazione spaziale c’è una webcam in hd che trasmette in tempo reale …

http://sobolev.us/download/nasa/

… figata!!!

Sformato di patate e speck

Mutuato da una ricetta vista in tv ad opera di Gordon Ramsey un piatto semplice, sostanzioso e che fa una bella figura.

Leggi tutto “Sformato di patate e speck”

Pan di Spagna

Qual’è il modo migliore per mettere alla prova il nuovo arrivato Kenwood Chef Sense? Bhè con una ricetta base che comunque abbia visto al corso di pasticceria è la prima volta che la faccio da solo, ovvero il Pan di Spagna.

Leggi tutto “Pan di Spagna”

Sito in dismissione … ma anche no

Un bel titolo altisonante solo per dire che sto abbandonando Textpattern per passare a WordPress e visto che non c’è un modo automatico per passare tutti i contenuti lo sto facendo a mano … ergo i contenuti spariranno da qui per poi riapparire come per magina tutti insieme nel nuovo blog 🙂

Besciamella o come la definisce Artusi Balsamella

Ricetta base che potete trovare su altre migliaia di sito ma che io riporto qui come mia nota personale in particolare per le dosi che trovo adatte per fare una besciamella più compatta adatta a fare un pasticcio.

  • 100 g di burro
  • 100 g di farina setacciata
  • 800 ml di latte
  • noce moscata
  • sale

La preparazione è facile, sciogliere il burro a fuoco lento, quando è del tutto sciolto aggiungere la farina e amalgamare il tutto con la frusta finché il roux (si chiama così) è ben uniforme e dorato.
A questo punto aggiungere progressivamente il latte tenendo mescolato e aggiungere il sale e un po’ di noce moscata. Continuare a cuocere a fuoco dolce finché la salsa non si è addensata.

Il rapporto normale della besciamella è 100 g di burro, 100 g di farina e 1 litro di latte, quindi questa viene più densa.

Doppler di Miki Fossati

Storia di netta ispirazione cyberpunk con degli spunti interessanti ma che rimangono tali per l’intero libro. Pieno di buchi temporali, si, necessari allo svolgimento della trama, ma che non vengono mai riempiti. I personaggi praticamente non esistono e non sono sviluppati come anche i luoghi nei quali è impossibile immergersi perché carenti nelle descrizioni. Peccato, perché l’inizio era accattivante ma poi sfocia nell’assurdità completa, l’ho concluso solo perché non mi piace lasciare i libri a metà ma gli ultimi capitoli sono stati una sofferenza.

Come trovare sotto AIX il processo che occupa una porta (senza usare lsof)

Ecco qua una cosa utile per lavoro (il mio), che ho rubato qua e che mi segno come veloce promemoria, ovvero come trovare sotto AIX il processo che occupa una porta (senza usare lsof)

# netstat -Aan | grep LISTEN | grep 80
f1000e0000e2dbb8 tcp 0 0 .80 *. LISTEN

rmsock f1000e0000e2dbb8 tcpcb

The socket 0xf1000e0000e2d808 is being held by proccess 9306144 (java).

L’impudenza dell’automobilista italico

Ieri sera ho assistito ad una scena surreale. Treviso, ore 17 circa, via Noalese in direzione aeroporto, poco prima della rotonda che da sulla tangenziale. Di fronte a me l’auto della polizia comunale, ancora più avanti altre tre auto.

La prima macchina della “carovana” rallenta nei pressi del bivio per la dogana, forse non sa dove andare, quella appena dietro suona il clacson (e la polizia municipale poco dietro).
La prima macchina a questo punto continua lentamente per la strada in direzione della rotonda, la strada in quel punto é una doppia curva sinistra-destra con striscia doppia continua (e la polizia municipale poco dietro).

La seconda auto, indispettiva della lentezza della prima, senza nemmeno mettere la freccia, in piena curva con zero visibilità, con doppia linea continua inizia il sorpasso della prima auto (e la polizia municipale poco dietro).

La seconda auto completa il sorpasso … e la polizia municipale che a questo punto non può non aver visto l’infrazione semplicemente ignora la cosa è svolta verso la dogana … scandaloso …

Rush

Sabato scorso serata cinema dedicata a Rush, film di Ron Howard dedicato alla rivalità tra Lauda e James Hunt e visto che partendo dal principio che il film mi è piaciuto come al solito la recensione sarà abbastanza corta 😉

La sceneggiatura è ben fatta, incentrata principalmente sull’aspetto umano della storia, il che potrebbe far storcere il naso a chi preferiva uno storia dedicata più all’aspetto automobilistico (per chi vuole questo suggerisco la visione di Grand Prix di Frankenheimer). Su questo aspetto devo ammettere che mi ha un po’ deluso anche me, in particolare durante il primo tempo in cui le scene di gara sono poche e frammentarie e non riescono a mettere in luce la F1 di quegli anni. Nel secondo tempo il film invece riprende giri e migliora, finalmente si corre, ci sono delle scene di guida ma peccano il fatto che sembrano eccessivamente accelerate.

Ma a parte appunto la parte automobilistica che pecca un po’, la storia umana di questi eroi della formula uno degli altri tempi è veramente ben fatta e merita di essere vista.