Categorie
HW & SW

Cambio sensore della Nikon

Eh si, non se ne poteva più, dopo due anni ho deciso di darmi al modding estremo e ho fatto una cosa che al giorno d’oggi sono in pochi che la fanno: ho cambiato il sensore alla mia Nikon.

Devo essere sincero, all’inizio ero abbastanza preoccupato, sai com‘è la fotografia è solo un’hobby, l’elettronica ti piace ma non è il tuo pane quotidiano ed in ogni caso i tempi in cui smanettavi con certe cose sono passati da diversi anni ma è bello avere una sfida e andare oltre.

La prima cosa che ho fatto è stata quella di aprire la scatola del nuoo sensore, non vi dico che emozione. Piano, con delicatezza ho strappato il cartone dell’involucro ed eccolo li, con i suoi riflessi metallici ed il suo colore verdino che mi guardava ammiccante dentro l’involucro protettivo di plastica.

Ma fin qui la parte facile, a questo punto, sempre con tutta la sacra calma, mi sono messo ad aprire la macchina, piano, con delicatezza, clack … aperta senza troppo problemi, pfuiii, più facile di quello che pensavo!

Eccolo li, il vecchio sensore, oramai esaurito, fa quasi peccato solo soletto.
Con fermezza e delicatezza (i manuali dicono sempre così) lo stacco dai suoi contatti e li depongo a fianco della macchina.

Qui arriva la parte difficile, stack … apro l’involucro protettivo in plastica, estraggo il nuovo sensore … sarebbe un’attività da fare con i guanti bianchi ma chi se ne frega … adesso il momento difficile, metterlo in sede … fa un po’ di fatica ma c‘è la faccia … da qui è tutto in discesa, allungo la striscia e la ricollego.

Bene, fatta! Richiudo la macchina con un simpatico click, subito il motore torna a girare allegro e sul display appare il numero 24! Missione compiuta!

Ecco qua la documentazione fotografica dell’evento:

Cambio sensore Nikon 1Cambio sensore Nikon 2