Doppler di Miki Fossati

Storia di netta ispirazione cyberpunk con degli spunti interessanti ma che rimangono tali per l’intero libro. Pieno di buchi temporali, si, necessari allo svolgimento della trama, ma che non vengono mai riempiti. I personaggi praticamente non esistono e non sono sviluppati come anche i luoghi nei quali è impossibile immergersi perché carenti nelle descrizioni. Peccato, perché l’inizio era accattivante ma poi sfocia nell’assurdità completa, l’ho concluso solo perché non mi piace lasciare i libri a metà ma gli ultimi capitoli sono stati una sofferenza.